ITALIA A CAPO DI UN HUB EUROPEO INNOVATIVO PER LA MANIFATTURA

E’ stata istituita di recente la rete europea “Edih Manufacturing Network – Edih4Manu”, coordinata dal competence center Made, che riunisce i 25 European Digital Innovation Hub delle regioni manifatturiere più competitive d’Europa, che da sole rappresentano oltre il 30% del valore aggiunto industriale europeo. L’iniziativa è stata lanciata dallo European digital innovation hub della Lombardia, guidato da Made e vuole creare un ecosistema europeo competitivo per la manifattura del futuro.

“Siamo orgogliosi di essere i capofila di questo importante network nato con l’obiettivo di migliorare l’industria manifatturiera europea del futuro”, afferma Marco Taisch, presidente di Made e responsabile del network Edih4Manu. “Vogliamo confrontarci nel corso dei prossimi anni e condividere delle best practice, progettando nuove iniziative, attività e servizi” verso una manifattura che sarà “digitale e sostenibile”. Nel network “abbiamo scelto sia le più importanti regioni manifatturiere d’Europa sia regioni dell’Est, per connettere e rendere ancora più performante questa industria”.

Inoltre, è anche un modo per “esportare tecnologie della Lombardia in Europa e per fare massa critica sui finanziamenti che riceveremo da Bruxelles”, aggiunge il presidente del competence center lombardo, sottolineando la “forza scientifica, tecnologia ed economica della Lombardia nel settore manifatturiero”. Secondo Taisch, “l’Italia riveste un ruolo fondamentale in questo percorso di innovazione della manifattura e faremo il possibile per connettere, condividere e valorizzare tutte quelle esperienze capaci di portare valore e una trasformazione tecnologica sostenibile”. Nel network, accanto all’Edih Lombardia, tra gli italiani, ci sono i poli europei di innovazione del Veneto (Neural) e del Piemonte (Expand), mentre, gli altri paesi coinvolti sono: Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Belgio, Olanda, Finlandia, Danimarca, Svezia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Ungheria (ANSA).