Calendario pagamenti pensioni INPS 2024: date di accrediti e rivalutazioni

L’INPS ha annunciato le date di pagamento delle pensioni per l’anno 2024, delineando un calendario preciso per gli accrediti e le modalità di ritiro delle prestazioni previdenziali. Questo calendario segue una cadenza regolare ogni mese, con l’eccezione di gennaio, dove i pagamenti inizieranno il 3 gennaio a causa delle festività.

Per il mese di gennaio, i pensionati che ritirano la pensione in contanti presso gli uffici postali di Poste Italiane seguiranno un calendario specifico basato sul cognome, iniziando il 3 gennaio per i cognomi che iniziano con A e B, e proseguendo nei giorni successivi per le altre lettere dell’alfabeto.

Inoltre, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato un aumento preliminare del 5,4% a partire da gennaio 2024, con conguagli previsti dopo la pubblicazione dei dati ufficiali sull’inflazione del 2023. Questo aumento riguarderà diverse prestazioni, tra cui il trattamento minimo, le pensioni di invalidità e l’assegno sociale, con variazioni specifiche per ciascuna categoria.

L’applicazione dell’indice di rivalutazione del 5,4% varierà in base alle fasce di appartenenza, con percentuali diverse per le pensioni che superano determinati importi. Il calendario completo degli accrediti INPS per il 2024 prevede pagamenti il primo giorno bancabile di ogni mese, con alcune variazioni specifiche per i mesi di giugno e novembre.

Queste informazioni sono cruciali per i pensionati, in quanto permettono di pianificare in anticipo le proprie finanze e di comprendere le variazioni nei propri assegni pensionistici. Con questi aggiornamenti, l’INPS si impegna a fornire chiarezza e supporto ai pensionati italiani, assicurando che ricevano i loro pagamenti in modo tempestivo e informato.