Dichiarazione IVA per i forfettari: cosa devi sapere nel 2024

Il regime forfettario, introdotto per semplificare gli adempimenti fiscali dei piccoli contribuenti, presenta caratteristiche vantaggiose, tra cui l’esenzione da molte delle obbligazioni tributarie tipiche. Tuttavia, esistono situazioni specifiche in cui anche i contribuenti forfettari sono tenuti a presentare la dichiarazione IVA.

Quest’obbligo si verifica principalmente in due circostanze: in caso di superamento dei limiti di ricavo che comportano l’uscita dal regime forfettario e in occasione del passaggio a questo regime. Per i contribuenti che nel corso dell’anno superano la soglia di ricavi o compensi prevista, pari a 100.000 euro, si rende necessaria la presentazione della dichiarazione IVA per le operazioni che hanno causato tale superamento e per quelle effettuate successivamente.

La Legge di Bilancio 2023 ha introdotto novità rilevanti per i contribuenti forfettari, stabilendo che, in caso di superamento della soglia di ricavi, si debba procedere con l’uscita dal regime forfettario e adempiere agli obblighi IVA a partire dalle operazioni che hanno determinato il superamento del limite.

Per i nuovi aderenti al regime forfettario, è importante prestare attenzione alla dichiarazione IVA relativa all’anno precedente l’adesione, che rappresenta l’ultimo anno come contribuenti ordinari. Questo passaggio segna un cambiamento significativo nella gestione fiscale e richiede un’accurata preparazione per assicurarsi di rispettare tutti gli obblighi previsti.

Nonostante l’esenzione da molte delle obbligazioni IVA, i contribuenti forfettari devono comunque adempiere a specifici requisiti, come la numerazione e conservazione delle fatture di acquisto e la certificazione dei corrispettivi. Inoltre, per le operazioni soggette a reverse charge, è necessario integrare le fatture con l’indicazione dell’aliquota IVA e procedere al relativo versamento, senza possibilità di detrazione.

Il passaggio dal regime forfettario al regime ordinario implica l’applicazione delle regole IVA ordinarie a partire dall’operazione che ha causato il superamento della soglia di 100.000 euro, richiedendo un monitoraggio costante delle proprie operazioni finanziarie.

La dichiarazione IVA rappresenta un adempimento cruciale anche per i contribuenti forfettari in specifiche circostanze. La comprensione delle situazioni che richiedono la presentazione di tale dichiarazione e la preparazione adeguata sono essenziali per garantire la conformità alle normative fiscali e per navigare con sicurezza nel regime forfettario.