Legge di Bilancio 2024: innovazioni e impatti su fisco, lavoro e famiglie

La legge di bilancio 2024 introduce significative modifiche e incentivi, con un focus particolare sul taglio del cuneo fiscale, sui bonus sociali per le bollette, sui fringe benefit, sui mutui prima casa e sugli incentivi per le assunzioni. Queste misure mirano a fornire un sostegno concreto a diversi settori della società e dell’economia.

Per il fisco, la legge conferma il taglio del cuneo contributivo per l’intero 2024, con un aumento in busta paga di circa 100 euro al mese per circa 14 milioni di cittadini. Viene inoltre anticipata la riforma dell’Irpef, con l’eliminazione del secondo scaglione di imposta e l’estensione del primo scaglione con tassazione al 23% fino a 28mila euro di reddito.

Sul fronte famiglia e natalità, la legge conferma l’aumento dell’assegno unico e introduce un ulteriore mese di congedo parentale. Viene anche incrementato il bonus per le rette degli asili nido e introdotto uno sgravio contributivo per le lavoratrici madri.

Per le imprese, la legge prevede incentivi per le assunzioni e il lavoro autonomo, con una super deduzione del costo del lavoro e sgravi contributivi per determinate categorie di lavoratori. Viene inoltre rifinanziata la Nuova Sabatini e introdotte misure per sostenere gli investimenti privati, come il credito d’imposta per l’acquisizione dei beni strumentali.

La legge di bilancio 2024 si rivela quindi un importante strumento per sostenere l’economia e la società italiana, introducendo misure volte a stimolare l’occupazione, sostenere le famiglie e incentivare le imprese.