Scadenza imminente per i contributi a fondo perduto per associazioni e società sportive dilettantistiche

L’Italia, sempre attenta al sostegno delle attività sportive a livello dilettantistico, ha introdotto una nuova opportunità per associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD e SSD) per ottenere contributi a fondo perduto. Questa iniziativa è stata annunciata dal Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite un comunicato stampa datato 8 marzo 2024. La finalità è quella di sostenere le ASD e SSD nella gestione degli oneri previdenziali per i lavoratori sportivi sotto contratto di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.).

Il comunicato stampa dettaglia che la domanda per accedere a questi fondi può essere presentata a partire dalle 12:00 del 11 marzo 2024 fino alle 23:59 del 22 aprile 2024. Per essere idonee, le associazioni non devono aver registrato ricavi superiori a 100.000 euro nel 2022 e devono aver effettuato versamenti previdenziali per i mesi di luglio, agosto, settembre, ottobre e novembre 2023. Il contributo assegnato sarà pari all’ammontare versato per questi lavoratori nel periodo indicato.

Il bando è supportato da un fondo di 8,3 milioni di euro e rientra in una serie di normative che regolamentano la gestione finanziaria e operativa del Dipartimento per lo Sport, incluse modifiche legislative recenti che aggiornano il quadro normativo delle attività sportive dilettantistiche e professionali in Italia.

Le domande dovranno essere inviate tramite la piattaforma del Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche, seguendo le procedure dettagliate nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 dicembre 2023. Questa iniziativa rappresenta un’importante misura di supporto per il settore sportivo dilettantistico, spesso sottovalutato ma fondamentale per la promozione del benessere e della coesione sociale all’interno delle comunità locali.