Bonus infissi 2024: guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione e installazione di finestre

Il 2024 segna un’opportunità significativa per i proprietari di casa in Italia che desiderano rinnovare o sostituire gli infissi, grazie a una serie di incentivi fiscali. Quest’anno, i contribuenti possono beneficiare di almeno tre tipi di bonus, ciascuno con specifiche detrazioni fiscali, a seconda della natura dell’intervento edilizio e del tipo di lavoro previsto.

Il Bonus Ristrutturazione offre una detrazione del 50% su un massimo di 96.000 euro, suddivisa in dieci quote annuali. Questo bonus è applicabile a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia. Per gli interventi che rientrano nella manutenzione straordinaria, come la sostituzione degli infissi, i contribuenti possono usufruire di questa detrazione fino al 31 dicembre 2024.

In parallelo, l’Ecobonus consente una detrazione fiscale del 65% o 50%, a seconda dei casi, per interventi orientati alla riqualificazione energetica della casa. Per gli infissi, il beneficio fiscale è del 50% sulle spese sostenute entro il 31 dicembre 2024, con un massimo di 46.154 euro, ripartito in dieci quote annuali.

Il Superbonus, che nel 2024 è sceso dal 110% al 70%, copre le spese sostenute entro il 31 dicembre 2025 per interventi effettuati da condomini, persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, organizzazioni non lucrative di utilità sociale, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale. Questo bonus è applicabile alla sostituzione di finestre, lucernari e porte, inclusi gli infissi, che rispettino i requisiti di trasmittanza termica richiesti.

Questi incentivi rappresentano un’opportunità significativa per migliorare l’efficienza energetica e il comfort delle abitazioni, incentivando al contempo l’economia locale e il settore delle costruzioni. Con queste detrazioni fiscali, il 2024 si prospetta come un anno ideale per investire in miglioramenti domestici, combinando vantaggi economici e ambientali.