Come ricevere i rimborsi fiscali più rapidamente nel 2024

Nel 2024, l’Agenzia delle Entrate continua a migliorare i processi per accelerare i tempi di rimborso fiscale, offrendo ai contribuenti opzioni flessibili e sicure. Una delle modalità più efficienti consiste nel comunicare il proprio codice IBAN all’Agenzia, permettendo così l’accredito diretto dei fondi sul conto corrente. Questo sistema è particolarmente vantaggioso per chi non ha un sostituto d’imposta, come autonomi o liberi professionisti, poiché consente di ricevere direttamente eventuali crediti IRPEF.

L’Agenzia delle Entrate ha messo a punto un sistema sicuro per la comunicazione dell’IBAN, accessibile tramite un’applicazione web nell’area riservata del suo sito ufficiale. Per accedere, è necessario autenticarsi con SPID, CIE o CNS. Una volta dentro, si può navigare alla sezione “Servizi”, selezionare “Rimborsi” e procedere con la “Comunicazione IBAN per accredito su c/c”, inserendo le coordinate bancarie desiderate.

Per chi predilige le modalità tradizionali, è possibile utilizzare il “Modello accredito rimborsi”, presentabile in formato cartaceo presso gli uffici territoriali dell’Agenzia. Questo documento richiede l’allegato di una fotocopia del documento d’identità del titolare del conto e, in caso di delega, dei documenti di identità di entrambe le parti.

Il Modello Redditi consente ai contribuenti di segnalare un credito da rimborso nel quadro RX della dichiarazione dei redditi, che l’Agenzia verificherà e, se confermato, procederà con il rimborso. Analogamente, il Modello 730 facilita i dipendenti e i pensionati, permettendo i rimborsi direttamente attraverso il datore di lavoro o l’ente di pensionamento.

Utilizzare l’IBAN per i rimborsi non solo riduce significativamente i tempi di attesa per la ricezione delle somme dovute ma anche garantisce una trasmissione più sicura dei fondi, eliminando i rischi associati alla riscossione di assegni. L’Agenzia delle Entrate raccomanda vivamente questa modalità, sottolineando la sicurezza del processo digitale e la facilità con cui i cittadini possono gestire i propri rimborsi, garantendo trasparenza e efficienza in ogni passaggio.