Pagamento pensioni maggio 2024: dettagli sulla data e gli importi

L’INPS ha recentemente reso noto attraverso il proprio sito ufficiale il cedolino pensionistico di maggio 2024, un documento fondamentale per tutti i pensionati che desiderano verificare l’importo che sarà loro corrisposto nel mese di maggio. Oltre a fornire un’opportunità per i pensionati di verificare l’importo mensile, il cedolino spiega anche le ragioni delle variazioni di questi importi, che possono differire da mese a mese.

Per quanto riguarda la data di pagamento delle pensioni di maggio 2024, essa è fissata per il 2 maggio. Questo perché il 1° maggio è un giorno festivo, quindi il pagamento è stato posticipato al primo giorno lavorativo seguente. Le pensioni di maggio subiranno delle trattenute fiscali, che includono le ritenute IRPEF mensili e le addizionali regionali e comunali del periodo di imposta 2023. Queste trattenute sono recuperate in 11 rate mensili da gennaio a novembre dell’anno successivo.

Il processo di conguaglio di fine anno è altresì importante: l’INPS, operando come sostituto d’imposta, ricalcola le ritenute erariali applicate durante l’anno precedente. Se le ritenute risultano superiori all’imposta dovuta, l’INPS effettua il recupero dei conguagli a debito. Per i pensionati con un trattamento annuale superiore a 18.000 euro, questo recupero è stato effettuato con trattenute dirette sulle pensioni di gennaio e febbraio 2024. Per chi ha un trattamento annuale inferiore o uguale a 18.000 euro e un debito IRPEF superiore a 100 euro, il recupero continua fino a novembre.