Incentivo per i trasporti, ritorna a novembre. Sono stati stanziati ulteriori 35 milioni fino alla fine di dicembre

A novembre ritorna l’incentivo trasporti di 60 euro, sostenuto da fondi per 35 milioni di euro stanziati dal Governo fino al termine di dicembre. Questa mossa segue l’esaurimento dei fondi durante il “click day” del primo ottobre. Il portale dedicato sarà nuovamente accessibile dalle 8 del primo novembre, fino a quando le risorse non saranno esaurite. Questo è quanto dichiarato dal ministero del Lavoro, sottolineando che questo rappresenta il secondo incremento del Fondo, inizialmente dotato di 100 milioni, istituito presso il ministero. L’aggiunta precedente era di 12 milioni, come stabilito dal decreto legge n. 131/2023.

Va ricordato che l’incentivo consiste in un voucher per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto locale, sia regionale che interregionale, o al trasporto ferroviario nazionale. Il buono copre l’intera spesa, fino a un massimo di 60 euro. Possono accedere all’incentivo coloro i quali hanno un reddito inferiore a 20 mila euro.

Per richiedere il bonus, è necessario visitare il sito ufficiale dedicato all’iniziativa e accedere tramite Spid o Carta d’identità elettronica (Cie). Non serve presentare l’Isee o dichiarare il proprio reddito, ma basta una semplice autocertificazione in cui si dichiara di non superare la soglia di reddito. Ogni individuo può fare una sola domanda, per se stesso o per un figlio a carico.

La ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone, ha commentato: «Il Bonus Trasporti si è confermato un aiuto concreto per lavoratori e studenti oltre che un incentivo alla mobilità sostenibile con il suo rifinanziamento abbiamo voluto aprire una nuova finestra per le fasce della popolazione a basso reddito, che nel corso del 2023 non erano riuscite ad accedere alla misura».