Longitude Holding: il nuovo attore dell’alta velocità ferroviaria italiana

Nel panorama ferroviario italiano, dominato da compagnie come Trenitalia e Italo, si fa strada un nuovo concorrente: Longitude Holding. Questa società, erede di Arenaways e guidata da Giuseppe Arena, ex capostazione e dirigente di Trenitalia, ha ottenuto l’approvazione dell’Autorità di regolazione dei trasporti per operare su alcune tratte a lunga percorrenza. Il servizio promesso da Longitude si posizionerà a metà strada tra i collegamenti intercity e quelli ad alta velocità, offrendo un’opzione alternativa per i viaggiatori che percorrono l’Italia da nord a sud.

Le tratte autorizzate riguarderanno importanti collegamenti come Roma-Reggio Calabria e Roma-Venezia, selezionati tra sette possibili rotte richieste da Longitude. Questi nuovi servizi ferroviari avranno tempi di percorrenza leggermente inferiori rispetto all’alta velocità tradizionale ma includeranno più fermate, bilanciando così velocità e accessibilità. Ad esempio, il collegamento Roma-Reggio Calabria prevederà quattordici fermate, alcune in più rispetto ai servizi di alta velocità attuali ma meno rispetto agli intercity, dimostrando un compromesso tra rapidità e copertura territoriale.

Questo nuovo ingresso nel mercato dell’alta velocità italiana rappresenta un passo significativo verso la liberalizzazione completa del settore, iniziata nel 2012 con l’arrivo di Italo. L’introduzione di Longitude si distingue come la prima dall’epoca di Italo, segnando un momento importante per il libero mercato ferroviario del paese. La compagnia, oltre a Giuseppe Arena, vede la partecipazione della romana Generale Costruzioni Ferroviarie, specializzata in infrastrutture, e della Caronte & Tourist, nota per il servizio traghetti nello stretto di Messina.

Con un’attenzione particolare alle esigenze dei viaggiatori e una visione innovativa del trasporto ferroviario, Longitude si propone di offrire un’alternativa valida ai servizi esistenti, combinando la convenienza delle fermate intermedie con la velocità dei collegamenti rapidi. Il servizio, atteso per il 2025, promette di arricchire ulteriormente l’offerta ferroviaria italiana, offrendo ai passeggeri più opzioni per i loro spostamenti.

L’ingresso di Longitude nel mercato rappresenta non solo una novità per i viaggiatori ma anche un segnale della crescente competizione nel settore ferroviario italiano, che si apre a nuove possibilità per l’innovazione e la scelta dei consumatori. Con questo sviluppo, l’Italia conferma il suo ruolo di pioniere nella liberalizzazione del trasporto ferroviario ad alta velocità in Europa, dimostrando un impegno costante verso il miglioramento e la diversificazione dei servizi offerti ai suoi cittadini e ai turisti internazionali.