Shein e le nuove regole dell’E-commerce: cosa cambia con il Digital Services Act (DSA)

Recentemente, Shein, la nota piattaforma di moda cinese, è stata classificata come Very Large Online Platform (VLOP) dalla Commissione Europea. Questa classificazione la pone sotto la regolamentazione del Digital Services Act (DSA) dell’UE, una normativa che mira a garantire trasparenza e protezione dei consumatori attraverso la regolamentazione dei grandi servizi online.

Shein, con oltre 45 milioni di utenti mensili in Europa, deve ora adottare misure rigorose per proteggere i suoi utenti, specialmente contro contenuti illeciti e prodotti contraffatti. L’obiettivo del DSA è migliorare la trasparenza delle piattaforme digitali, assicurando che gli utenti siano ben informati e possano fare scelte consapevoli.

In risposta alle nuove regolamentazioni, Shein ha iniziato a fornire rapporti annuali alla Commissione UE, dettagliando i progressi nelle aree cruciali come la sicurezza dei prodotti e il benessere degli utenti. Questi rapporti valutano l’efficacia degli algoritmi e dell’interfaccia utente della piattaforma nel minimizzare i rischi, soprattutto per i minori.

Uno degli aspetti più critici riguarda la lotta alla contraffazione e la garanzia di qualità. Shein è ora tenuta a implementare controlli più severi sui suoi prodotti per assicurarsi che rispettino gli standard dell’UE. Ciò include la prevenzione della vendita di articoli che possono rappresentare rischi per la salute o la sicurezza, con un’attenzione particolare ai prodotti che potrebbero influire negativamente sui minori.

La piattaforma è stata anche criticata per permettere la vendita di prodotti contraffatti e in violazione del copyright, portando a cause legali da parte di aziende come Oakley e Ralph Lauren. Di fronte a queste sfide, Shein è stata sollecitata a migliorare la moderazione dei contenuti e a perfezionare gli algoritmi per evitare la promozione di prodotti proibiti.

La designazione formale di Shein come VLOP offre all’azienda un periodo di quattro mesi per conformarsi alle normative del DSA, il che significa che entro agosto 2024, Shein dovrà aver adottato misure significative per allinearsi alle regolamentazioni dell’UE.

Le nuove regolamentazioni imposte da Shein sotto il DSA includono una rigorosa valutazione dei rischi associati alla diffusione di prodotti e contenuti illegali, nonché misure per mitigare questi rischi. Shein deve anche implementare protezioni specifiche per i minori, garantire la trasparenza delle operazioni, e sottoporsi a verifiche esterne indipendenti.

Questo cambiamento normativo non solo incide su Shein ma segna anche una pietra miliare per il settore dell’e-commerce in generale, promuovendo un ambiente più sicuro e trasparente per i consumatori e gli altri attori coinvolti.